Le luci costano troppo. Anche il Comune di Rivarolo Canavese rinuncia alle luminarie natalizie. Il centro storico della cittadina, quindi, resterà per la prima volta senza le illuminazioni a tema, da sempre una delle tradizioni per le feste invernali. «Abbiamo pensato di affidarci, per quest'anno, a una soluzione alternativa», conferma il sindaco Alberto Rostagno. Per questo entro domani alle 12 dovranno pervenire a palazzo Lomellini le offerte di aziende specializzate in «luminarie natalizie a proiezione», ovvero fasci di luce a led che illuminano (solitamente) i palazzi.
 
L'intenzione del Comune è di noleggiare l'attrezzatura con la formula tutto incluso, comprensivo di noleggio proiettori, strutture, montaggio, smontaggio e allacciamento elettrico. L'illuminazione riguarderà sette edifici che saranno indicati dall'amministrazione sui quali dovranno essere proiettati affreschi, immagini natalizie dinamiche, messaggi di auguri, stelle in movimento, effetto della neve che cade o altre soluzioni creative. Questo dovrebbe garantire un buon risparmio alle casse del Comune che, ogni anno, sborsava 7000 euro per le luminarie di Natale. Senza contare il contributo sborsato ogni anno anche dai commercianti.

Le proiezioni luminose dovranno avvenire dalla data del 7 dicembre 2016 al 7 gennaio 2017. Ancora da decidere i sette edifici da illuminare con i giochi di luce. Tra quelli candidati figurano, ovviamente, il palazzo municipale e tutte le residenze di pregio del centro storico.

Galleria fotografica

Articoli correlati