Giugno 2019. Un drammatico episodio di cronaca nera diventa un caso nazionale. Un tabaccaio di Pavone Canavese reagisce ad un furto e spara uccidendo un ladro. In piena bagarre politica per le nuove norme sulla legittima difesa, l'eposodio di Pavone supera rapidamente i confini locali diventando oggetto di scontro anche tra i partiti nazionali. La procura di Ivrea, però, ci va con i piedi di piombo perchè la dinamica non è chiarissima e resta da capire se la reazione del tabaccaio, così come prevede anche la nuova legge, è stata commisurata all'offesa.
 
Aveva subito sette furti in pochi anni alla sua attività commerciale così quando ha sentito i ladri che tentavano l'ennesimo colpo, è sceso armato e ha sparato. In questo modo Franco Iachi Bonvin, 67 anni, ha ucciso un ladro 24enne di nazionalità moldava che, insieme a due complici, ha assaltato il bar tabacchi Winner Point di Pavone Canavese, a due passi dal confine con Ivrea. Il territorio si è schierato con lui, tanto da scendere in piazza per una manifestazione di solidarietà (video sotto).

Galleria fotografica

Articoli correlati