Si avvia alla conclusione la 54esima Mostra della Ceramica, undicesima Mostra di Arti Applicate. Sono stati momenti intensi quelli vissuti in questo ultimo mese, giornate dedicate all’arte, all’artigianato e alla cultura della ceramica. Uno sforzo ben ripagato dal flusso turistico e dall’apprezzamento da parte dei visitatori nei confronti di chi ha contribuito all’organizzazione dell’evento. Evento che si concluderà domenica 21 settembre con due importanti appuntamenti collaterali: lungo le vie del concentrico ci sarà “Il Biellese incontra il Canavese”, a cura dell’associazione “Canavese in Marcia” e in piazza della Repubblica, nel pomeriggio, si potrà assistere ad una dimostrazione di produzione ceramica artigianale, che darà anche la possibilità ai più piccoli di cimentarsi nella lavorazione dell’argilla. 
 
Invece alle 16, sempre in piazza della Repubblica, è in programma il concerto “Fisarmonicamania”, al termine del quale si terranno i discorsi ufficiali di chiusura della manifestazione. Giornate speciali saranno anche quelle di venerdì 19 e sabato 20. Venerdì, in mattinata, a partire dalle 11 al Liceo artistico statale “Faccio” ci sarà la consegna delle borse di studio dedicate all’indimenticato Nicola Mileti, mentre alle 18, al Castello ducale di Agliè si terrà la conferenza intitolata “Evoluzione della fumisteria tra ‘700 e ‘800 delle stufe di Castellamonte nelle dimore sabaude”. 
 
Sabato, alle 10 in sala consiliare, si festeggerà l’artista Nino Ventura, con la consegna della cittadinanza onoraria da parte del sindaco Paolo Mascheroni. Nel pomeriggio, alle 16, al Castello andrà in scena, a cura degli allievi castellamontesi della Piccola Scuola di Braz, la rappresentazione teatrale tratta da “Sogno di una notte di mezza estate” di  Shakespeare. 
 
«Siamo molto soddisfatti di questa edizione della mostra – conferma l’assessore alla cultura, Nella Faletti – Abbiamo tutti lavorato con passione e spirito collaborativo e i risultati si sono visti. Tanta gente, anche al di fuori dei confini piemontesi, è venuta a visitare l’esposizione e di questo non possiamo che essere contenti. La campagna pubblicitaria ha funzionato, così come lo scambio con i ceramisti di altri Paesi». La partecipazione e la collaborazione degli artisti e degli artigiani locali ha dato i suoi frutti, così come la collaborazione con il liceo “Faccio” e i suoi allievi che ancora una volta si sono dimostrati una risorsa preziosa nell’accompagnare e nel presentare la mostra ai visitatori. 
 
«Ringrazio quanti hanno dato il loro prezioso contributo all’organizzazione di questa edizione della Mostra della Ceramica, dagli uffici comunali agli artisti ed artigiani, alle associazioni – continua la Falletti – Anche l’idea di combinare la cultura storica delle nostre ceramiche e stufe con arredamenti e complementi di design ha funzionato e di questo non posso che ringraziare la ditta”Interni” e i suoi designer che hanno arricchito ulteriormente la mostra. Questo evento è lo specchio del territorio. Un territorio in crisi come ogni altro, ma che se si unisce, se coopera può fare grandi cose e trovare momenti di respiro, in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo». 
 
Ultimi giorni dunque per scoprire e ammirare l’edizione 2014 della Mostra della Ceramica, dei suoi artisti e artigiani di assoluto livello. 

Galleria fotografica

Articoli correlati